Flash-Mob: Abbracci/Amo l'Arte

I giovani, la lettura, l'arte, la natura e la mobilitazione. Una stella a cinque punte, come quella che custodisce i segreti dell'armonia, è al centro di questo evento spettacolare che si è svolto lo scorso sabato 18 Febbraio al Castello Gallego di Sant'Agata Militello. Oltre 400 studenti e cittadini hanno partecipato ad un'azione fulminea, ma ben organizzata e strutturata, guidati dalle bravissime professoresse dell'ITIS “Evangelista Torricelli”, Mariangela Gallo e Dominga Rando.

Sant'Agata Informa

Onda Tv trailer

L'evento fa parte di un progetto/concorso: “Dalle aule parlamentari alle aule di scuola”, Lezioni di Costituzione, al quale l'Istituto partecipa con una serie di interventi che vanno dalla mobilitazione di piazza, come questa, ad altri di approfondimento e di forte espressione creativa, che vanno dal convegno al video docu-fiction, dall'ebook all'App, all'invenzione di slogan e pubblicità per la promozione dell'Arte e del paesaggio dei Nebrodi.

Il Fash-Mob “Abbracci/Amo l'Arte”, che ha visto i ragazzi del Torricelli abbracciare fisicamente il Castello, è stato un momento altamente simbolico per dire che la Cultura è mezzo di crescita civile e sociale del territorio. Il lungo serpentone di giovani, che toccavano con le loro mani le pietre delle mura di cinta del Castello, mandava all'osservatore un messaggio di forza e di amore per un bene comune ed, allo stesso tempo, instillava nell'animo di ciascuno di questi ragazzi la certezza che soltanto la Cultura e la conoscenza potranno fortificare il loro futuro. 

L'articolo 9 della Costituzione, oggetto di questo progetto, recita: “La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica. Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione”. A partire da questo assunto, gli studenti dell'ITIS coinvolti nel progetto, approfondiranno il tema con la lettura di testi e lo svolgimento di ricerche sul territorio, per realizzare un “prodotto culturale” in  diverse lingue (italiano, inglese, francese, spagnolo ed arabo), che sarà uno strumento di promozione del territorio e del suo sviluppo turistico, per valorizzare i tesori paesaggistici e artistici, dalle cascate, laghi e vallate dei Monti Nebrodi alle opere d'arte custodite nelle chiese e nelle piazze e nel territorio, come lo sono le opere della Fiumara d'Arte, un vero e proprio museo a cielo aperto.

L'evento Flash-Mob si è tenuto malgrado la pioggia e diverse azioni sono state svolte all'interno degli accoglienti locali del Castello. I partecipanti hanno ripetutamente gridato il lietmotiv della manifestazione: “La bellezza salverà il mondo”. In diversi angoli caratteristici, un nutrito gruppo di giovani amanti della musica hanno suonato l'inno nazionale e frammenti di musica classica. L'improvvisata orchestrina ha visto la partecipazione di: Segreto Stefano alla fisarmonica, Di Gaetano Nicolò alla tromba, Russo Alessandro al clarinetto, Mondello Elisa al sax, Gerbino Michelangelo al violino e Riolo Doriana al flauto traverso. La giovane vestita di banco con il tricolore che ha interpretato l'Italia, è Cristina Marotta. 

Ha impreziosito la performance il gruppo “FALSI d’ AUTORE”, che ha presentato tanti gustosi quadretti, rievocando notissime opere dell'Arte, dalla “Gioconda” (Serena Raffaele) alla “Dama con l'ermellino” (Clelia Marchese), da “Il Bacio” di Hayez (Giuseppe Rosignolo e Raissa Alioto) all'Autoritratto di Van Gogh (Alfio Manasseri), dalla Dama col paravento di Monet (Angelica Parollo) al Dante del Botticelli (Adelfio Manasseri). 
Il progetto proseguirà con la realizzazione di un docu-fiction ambientato in diverse locations, dal Monastero di Fragalà alla Finestra sul Mare di Tano Festa, con riprese nel bosco di San Fratello e in altri luoghi meravigliosi del Parco dei Monti Nebrodi. La narrazione utilizza un filo conduttore, che miscela la mitologia con la realtà, per confezionare un racconto affascinante trasportando lo spettatore tra bellezze naturali e artistiche per metterlo in guardia dall'azione sciagurata degli esseri umani moderni, che con la cementificazione selvaggia del territorio hanno causato danni enormi. 
Un parallelismo che mette in risalto le potenzialità del territorio e invita le giovani generazioni ad aprire gli occhi, per costruire il proprio futuro a partire dalla valorizzazione della natura e dell'arte, le bellezze che ci circondano e che, per troppa abitudine o imperdonabile negligenza, non ci accorgiamo della loro esistenza e della loro importanza per risollevare le sorti della nostra società.
  
E' doveroso ricordare che due anni fa , l'ITIS “E. Torricelli” è stato selezionato per lo stesso concorso/ progetto, indetto dal MIUR, ed una delegazione di studenti è stata ospite del Parlamento Italiano, partecipando ad una seduta dedicata al tema del rapporto tra le Istituzioni e la società. Gli studenti dell'Istituto, guidati dalla docente Mariangela Gallo, hanno analizzato in quell'occasione l'Articolo 2 della Costituzione Italiana e l’articolo 10 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, realizzando un cortometraggio sull'immigrazione, dal titolo: “Il pianto delle onde” ed uno spot sul diritto d’accoglienza. 

Scrivi un commento

Suggeriti

Campo Solidarietà

Come coniugare turismo con solidarietà? Ci provano quelli dell’Associazione Culturale Mediterraneo, realizzando un campo estivo di lavoro per un centinaio di giovani provenienti da tutta Italia e dal mondo.

Sezione Video

Dai un'occhiata alla sezione video, puoi trovare dalle presentazioni di mostre, libri, fino ad alcuni reportage o flash-mob.

Contattaci

Contattaci per qualsiasi informazione, saremo più che lieti di rispondere ad ogni tua domanda o richiesta.